Guida al trading Forex per principianti: 4 consigli per guadagnare

trading online guadagnareGuadagnare operando sul mercato del trading Forex non è un’utopia, ma qualcosa alla portata di tutti.
Se si è dei principianti e quindi ci si affaccia per la prima volta sul mondo dei mercati valutari internazionali con lo scopo di capirli, operare su di essi e (possibilmente) guadagnare, è meglio seguire alcune semplici e pratiche regole, dettate sia dal buon senso che dalla effettiva efficacia operativa.

La maggior parte di coloro che, dopo mesi o anni di operazioni con il trading online, sono arrivati al successo hanno di certo seguito queste “regole” alle quali, ovviamente, si deve aggiungere molta “materia grigia” e altrettanto coraggio.
Se pensate di sapere già come si fa a iniziare a operare con successo sul Forex per sentito dire o perché ritenete non sia nulla di così complicato, probabilmente state già partendo con il piede sbagliato.
Guadagnare con i mercati dei cambi delle valute internazionali non è certo impossibile, ma nemmeno alla portata di tutti.

Quelli che forniremo sono semplici consigli fondati sull’esperienza di molti trader affermati che, come tutti, prima di diventare bravi a operare sui mercati hanno dovuto faticare parecchio. E’ bene chiarire che comunque si tratta solo di consigli su come indirizzare i propri comportamenti senza rischiare di incappare in amare delusioni e quindi pensare che il Forex non faccia proprio al caso vostro.

Ecco dunque, divisi per punti, 4 semplici consigli per il trader alle prime armi:

1 – Far pratica il più possibile sfruttando gli account demo che vengono messi a disposizione dai broker per il trading online: le piattaforme che danno la possibilità di operare sul mercato Forex offrono un periodo di prova gratuito dei servizi offerti, comprendente il software necessario per svolgere le più comuni operazioni e una quantità variabile di soldi virtuali. Dunque nessun rischio reale, ma solo la vera possibilità di operare in sicurezza e con gli strumenti adeguati sul Forex.
Un bel vantaggio, no?

Un conto per far pratica è il primo passo che tutti i principianti non devono assolutamente trascurare. C’è un motivo per cui i broker lo offrono gratuitamente: trovarsi a rischiare subito soldi reali o meglio, i propri soldi, non è la condizione migliore per chi si affaccia per la prima volta sui mercati valutari internazionali.
Dunque la parola d’ordine deve essere:

Pratica, pratica, pratica e ancora… pratica!

Sì, perché trovarsi a operare (e rischiare) con soldi veri è completamente diverso dal farlo “simulando”. I sentimenti cambiano totalmente e può accadere, come spesso avviene, che le certezze che si hanno agendo con un account demo decadono quando si inizia a operare (e rischiare) il proprio capitale. Basti pensare a quello che succede quando si gioca a un videogioco rispetto a come ci si comporta nella vita: i rischi che si prendono nel primo difficilmente saranno analoghi a quelli che si prenderebbero nella seconda.

Videogioco = account demo con soldi virtuali.
Vita = conto di trading con denaro reale .

E allora? Sfruttando la possibilità di far pratica messa a disposizione dai broker on-line si può diventare sempre più sicuri e sempre più fiduciosi che le decisioni che si stanno prendendo porteranno a guadagnare.

Non tutti i broker offrono però la possibilità di utilizzare abbastanza a lungo il proprio account dimostrativo per rendersi conto delle proprie capacità. In alcuni casi il conto demo può essere attivo solo alcune ore. In altri casi la durata può essere di qualche giorno fino ad arrivare a un mese. Inoltre non tutti i brokers includono tutti i servizi che si avranno a disposizione aprendo una posizione reale.
Il broker eToro, ad esempio, consente di far pratica avendo a disposizione tutti gli strumenti del conto di trading e per un periodo di tempo sufficiente a rendersi conto delle proprie abilità e anche qualche vantaggio in più rispetto ad altri account demo.

2 – Scambiare idee e opinioni relative al trading con trader più esperti: lo scambio di conoscenze e informazioni è importante in ogni ambito della vita e, soprattutto, fa sempre la differenza!
Ormai molte delle piattaforme software messe a disposizione dai vari broker offrono servizi di messaggistica istantanea per mettere in comunicazione i trader fra di loro, in modo che gli stessi possano scambiarsi suggerimenti e consigli immediati.

Le conoscenze altrui sommate alle proprie possono costituire un mix fondamentale per guadagnare con il Forex.

Sono sempre più diffusi anche blog gestiti dagli stessi operatori e social application per la creazione di vere e proprie comunità di utenti che vogliono guadagnare e, quando possibile, divertirsi e socializzare.
Sono finiti i tempi del Forex trading come attività da farsi da soli. Sono iniziati quelli del trading sociale.
In tal senso, ancora una volta, uno dei broker più attivi e innovativi è eToro che, oltre a possedere un proprio blog, ha di recente lanciato OpenBook, il primo esempio di social application trasportata nel mondo Forex. Per saperne di più sul funzionamento e su come OpenBook può contribuire ad aiutare anche gli utenti meno esperti, rimandiamo a testi su di esso.

3 – Partire con micro account e limiti alla leva: mai commettere l’errore di lasciarsi trasportare dalla voglia di guadagnare tanto e subito!
Spesso il “tanto e subito” risulta reale, ma riferito alle perdite. Certamente è una tentazione forte sapere di poter disporre di una leva per operare sul Forex che può arrivare anche a 400 volte il capitale investito. La prospettiva di investire 2.000,00 euro e arrivare a guadagnarne fino a 800.000,00 è certamente allettante, ma spesso poco realistica, soprattutto per coloro che sono alle prime armi.

Meglio investire 100 e guadagnare 1.000 con una leva di 10, piuttosto che rischiare di perdere il proprio capitale a causa dell’imprevedibilità di base dei mercati valutari.

Piccoli passi dunque, piccole soddisfazioni per arrivare, acquisendo maggior esperienza e sicurezza, a togliersi grandi soddisfazioni e registrare guadagni elevati. Ma per farlo ci possono volere anche anni.
Meglio partire con micro-account con basse leve e ormai molti brokers online consentono di farlo. Se non viene offerta questa possibilità, meglio cercare un altro broker.

4 – Non smettere mai di raccogliere quante più informazioni possibili sull’andamento dell’economia globale: la quantità e la qualità delle informazioni che si hanno a disposizione è alla base del successo di qualsiasi trader.

L’andamento delle valute sul mercato Forex viene influenzato da una grande quantità di fattori, prevedibili e imprevedibili.

Intuire in anticipo, grazie alle informazioni raccolte, una variazione del tasso di riferimento deciso dalle singole Banche Centrali nazionali, ad esempio, può costituire un vantaggio molto importante per capire come investire su una determinata valuta nazionale.
Ma anche l’andamento dei prezzi di oro e petrolio costituiscono importanti indicatori sul possibile trend di alcune valute particolarmente legate alle materie prime, come il Dollaro USA o il Dollaro australiano.
Inoltre è utile anche studiare gli andamenti “storici” di certi dati statistici e prestare sempre molta a comportamenti ricorrenti dei mercati.

Avendo a disposizione Internet trovare informazioni non è certo difficile. Quello che può essere complicato è filtrare quelle corrette e quelle più rilevanti. Mentre per le seconde conta molto l’esperienza accumulata, per quanto riguarda la qualità delle notizie è meglio affidarsi ai siti più noti e prestigiosi. In Italia e in italiano, ad esempio, il sito del Sole 24 Ore (http://www.ilsole24ore.com) può rappresentare un buon punto di partenza. Se si conosce l’inglese due siti da visitare spesso sono quelli di Bloomberg (http://www.bloomberg.com) e del Financial Times (http://www.ft.com). Tenendo presenti questi consigli i principianti possono iniziare a investire sul Forex con la consapevolezza che guadagni rilevanti implicano grande esperienza, buone doti analitiche e anche un pizzico di fortuna!

>>> FAI TRADING ONLINE CON PLUS500: CLICCA QUI <<< "80.6% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro"