Trading online sulle valute

Il trading online sulle valute è uno dei trading in maggiore ascesa degli ultimi anni, soprattutto grazie all’enorme liquidità di questo mercato ed alle innumerevoli possibilità di guadagno che offre ai trader di tutto il mondo. Fare trading nel Forex significa avere a disposizione infinite possibilità di investimento, ma è necessario essere prudenti e saper sempre cosa si sta facendo.

Il Forex è un mercato difficile, enorme, dove per non essere mangiati dai grandi investitori bisogna essere preparati ed avere le proprie strategie studiate accuratamente.

Proprio per questo andiamo a vedere in cosa consiste il trading delle valute nel Forex, quali sono le strategie e gli investimenti migliori e come fare trading in sicurezza.

Il trading sul Forex

Il Forex o Foreign Exchange Market è il mercato internazionale delle valute mondiali, un mercato enorme dove ogni giorno avvengono scambi per un valore di oltre 5 miliardi di dollari.

Il Forex si differenzia dagli altri mercati perché non ha una sede vera e propria ma è virtuale, cioè gli scambi avvengono tra i vari trader mondiali direttamente in rete, over the counter.

Le operazioni all’interno del Forex si effettuano tramite coppie di valute. Questo significa che quando si acquista una certa quantità di una data valuta nazionale, si acquista con un valore relazionato ad un’altra valuta.

Per esempio, quando si comprano Euro, EUR, si comprano con un prezzo stabilito rispetto ad un’altra valuta di riferimento come ad esempio il Dollaro americano, USD. Quindi l’operazione sarà comprare EUR/USD che in quel momento avranno un determinato prezzo di acquisto.

Tipologie di valute

Nel Forex esistono tre gruppi principali di coppie di valute, quelle principali le major, le minor e le esotiche.

Le coppie di valute major sono quelle dove una è il Dollaro americano USD, mentre l’altra è una delle valute principali del mercato, come l’Euro EUR, la Sterlina inglese GBP, lo Yen giapponese JPY, il Dollaro australiano AUD, il Franco svizzero CHF, il Dollaro neozelandese NZD e il Dollaro canadese CAD.

Queste coppie sono quelle più scambiate insieme ad alcune minor, e soprattutto quella EUR/USD rappresenta circa un terzo dell’intero mercato del Forex, una liquidità pazzesca.

Inoltre tra le major si annoverano i due metalli preziosi quotati nel Forex perché in dollari americani, l’oro e l’argento, rispettivamente XAU/USD e XAG/USD.

Le coppie minor invece sono le coppie di valute principali senza però il Dollaro americano, quindi ad esempio EUR/GBP, AUD/CAD o GBP/CHF.

Infine ci sono le coppie di valute dove una o entrambe sono rappresentate da valute di Paesi così detti emergenti, come il Rand sudafricano ZAR, il Dollaro di Taiwan TWD, il real brasiliano BRL, il Dollaro di Hong Kong HKD, il Dollaro di Singapore SGD, il Riya saudita SAR, la Lira turca TRY ed il Peso messicano MXN.

Le migliori coppie di valute

Come abbiamo già accennato in precedenza, soprattutto all’inizio è meglio concentrarsi sulle coppie di valute più scambiate e con più liquidità, come appunto quella EUR/USD, USD/GBP o EUR/GBP.

Soprattutto la coppia Euro/Dollaro americano garantisce di poter liquidare la propria posizione in qualsiasi tempo vista l’alta richiesta del mercato, vendendo in tranquillità eventuali situazioni in perdita.

Si può integrare il proprio portafoglio d’investimento con qualsiasi altra coppia major e con alcune minor più scambiate, come appunto quella EUR/GBP o come quella EUR/JPY.

Per quanto riguarda le esotiche e le minor meno scambiate è sicuramente meglio evitare, visto che si tratta di coppie che soltanto alcuni trader super esperti vanno a trattare, proprio a causa della loro alta volatilità.

Queste coppie è vero che possono regalare profitti molto alti ma sono molto instabili e soprattutto hanno poco mercato, rischiando di farvi rimanere con il cerino in mano in caso la situazione vi sfuggisse di mano e voleste vendere in fretta.

Iniziare a fare trading sulle valute

Per iniziare a fare trading online nel Forex è necessario partire dall’inizio e studiare le basi del mercato e degli strumenti utili al trading.

In particolare nel Forex è necessario conoscere e saper utilizzare al meglio tutti i grafici e gli indicatori di previsione, riuscendo a combinarli per pianeggiare una strategia quanto più vicina alla realtà possibile.

Oltre allo studio delle basi e del mercato quindi è utilissima l’esperienza, che è possibile acquisire grazie alle versioni demo con soldi virtuali messe a disposizione dai migliori broker del settore.

È importante che la versione demo sia gratuita ed illimitata nel tempo e nella disposizione economica virtuale, per darvi tutto il tempo necessario per imparare prima di passare al mondo ed ai soldi reali.

Approfittate del tempo che avrete per fare esperienza con una versione demo per mettere a punto strategie e sistemi, ricordandovi di diversificare il più possibile il vostro portafoglio ed il grado di rischio dei vostri investimenti.

Quando investire con il forex

Una volta fatta la giusta esperienza siete pronti ad iniziare a fare sul serio, aprendo un conto reale con soldi veri presso una delle migliori piattaforme per il trading online.

Quello che dovete ora è seguire alcune regole fondamentali per garantirvi le migliori possibilità di guadagno.

Il Forex è un mercato aperto 5 giorni su 7 e 24 ore su 24, quindi quello che la maggior parte delle persone fa è fare trading quando più si è comodi, che sia di mattina, di sera o di notte. Niente di più errato.

È vero che il Forex è praticamente sempre aperto, ma è anche vero che segue degli orari di flusso tutti suoi che è indispensabile conoscere a fondo per fare un buon trading.

Questo perché quando c’è un maggiore volume di operazioni nel mercato ovviamente ci saranno più possibilità di mettere a segno i propri investimenti, mentre con un mercato poco mosso sarà quasi impossibile.

Per esempio evitate di fare trading di notte con il mercato che è poco mosso o per niente, quando sarà praticamente impossibile trovare compratori al prezzo desiderato.

Preferite invece gli orari dove sono aperte più Borse contemporaneamente, come ad esempio dalle 8 alle 9 o dalle 15,30 alle 17,30. In particolare quest’ultimo è considerato uno degli orari migliori in assoluto, con le Borse di New York e quelle europee aperte in contemporanea.

Proteggere i propri investimenti con le giuste strategie

Molto importante poi è oltre ad avere delle strategie ben elaborate, è studiare delle vie di fuga o dei modi per proteggere i propri investimenti, soprattutto all’inizio.

Oltre a diversificare il più possibile il proprio portafoglio, ad investire sulle coppie di valute più scambiate e negli orari con un maggiore movimento, è indispensabile partire con operazioni semplici e coperte, anche a discapito dei possibili guadagni.

Coprire le proprie operazioni è fondamentale per evitare l’impatto psicologico di perdite ingenti, situazione che all’inizio potrebbe causare l’abbandono precoce del trading.

Ad esempio, se state investendo sulla coppia EUR/USD con una posizione al rialzo ad un’ora, se dopo 20-30 minuti vedete che effettivamente il cambio sta andando in rialzo potete coprire la vostra operazione con un’altra opzione binaria questa volta al ribasso.

Per esempio se entrate al rialzo con un’opzione binaria con un guadagno possibile dell’80%, comprando 100€ della coppia EUR/USD al cambio di 1,069 e dopo 20 minuti questo sale a 1,072, potete coprirvi con un’altra opzione da 100€ al nuovo cambio di 1,072 però al ribasso.

In questo modo se il cambio continua a salire avrete vinto 80€ con la prima ma perso 100€ con la seconda, perdendo 20€, mentre in caso il cambio crolli sotto 1,069 avrete perso 100€ con la prima opzione ma vinto 80€ con la seconda perdendo sempre 20€.

Invece in caso il cambio si fermi tra 1,069 e 1,072 avrete vinto con entrambe, quindi ben 160€ di guadagno. Questo è un o dei tanti modi intelligenti per evitare grosse perdite, proteggere i propri investimenti ed eventualmente portare a casa forti guadagni.

Il mercato del Forex offre illimitate possibilità di guadagno e di investimento, ma richiede preparazione e studio. È necessario partire per gradi, fare esperienza con le versioni demo, imparare ad utilizzare i grafici e tutti gli strumenti di supporto per lo studio e la creazione delle strategie d’investimento.

Bisogna poi sempre coprire le proprie posizioni soprattutto all’inizio, puntare sulle coppie più scambiate e negli orari di punta, non lasciarsi prendere dall’emozione ma agire sempre con calma e misura. Proprio per questi motivi inoltre preferite quei broker che vi permettono di crescere all’interno della loro piattaforma, mettendovi a disposizione tutti gli strumenti di trading e di studio, oltre alla necessaria assistenza in caso di bisogno.