Sei un principiante? Ecco i broker che fanno al caso tuo

Fare trading online a primo impatto non è cosa semplice. Per chi si avvicina per la prima volta al settore non sono poche le sfide da affrontare e le nuove cose da imparare. Per questo una buona idea può essere la scelta di un broker particolarmente adatto ai principianti.

C’è un buon motivo per intraprendere questa sfida iniziale: i grandi guadagni che possono essere riservati ai traders che la accettano. Non bisogna però illudersi di poterli raggiungere subito. Ci vuole pazienza, ci vuole saggezza e anche molta freddezza.

La ricompensa finale però potrebbe essere davvero importante. Il trading si presenta come un’attività libera e da gestire autonomamente. Non ci sono orari e non ci sono colleghi fastidiosi, non ci si deve recare a lavoro dovendosi sorbire diverse ore nel traffico cittadino e per finire lo stipendio a fine mese può essere molto più invitante di quello guadagnato dall’impiegato medio.

Per concludere con questa introduzione vogliamo precisare anche che chi si avvicina a questo settore dovrebbe farlo senza provare alcun timore reverenziale. Sono davvero tanti i traders che sono partiti da zero e sono poi riusciti a costruirsi una carriera arrivando a risultati che un tempo non avrebbero mai immaginato di poter ottenere.

trading per principianti

Broker di CFD: gli intermediari finanziari

Esistono diversi prodotti finanziari che permettono di impiegare i propri capitali online, ma non a caso lo strumento più diffuso sono i CFD ovvero i contratti per differenza. Vogliamo dare una definizione di CFD?

Si tratta di un contratto finanziario stipulato su un bene o titolo qualsiasi di quelli che oggi vengono scambiati in borsa. Con questo strumento anche il trader che vuole operare online può farlo appoggiandosi alla piattaforma di un broker che si occupa di tutto, compresa la burocrazia e della stipula automatica di questi contratti.

I CFD sono comodi perchè sono stati strutturati per seguire alla perfezione il comportamento del prezzo del loro titolo sottostante. Ciò significa che se in un dato momento il valore delle azioni di Google si attesta a quota 70 dollari (per fare un esempio del tutto ipotetico), anche il CFD avrà lo stesso identico valore.

Questo comporta che l’investitore potrà scegliere di investire in qualsiasi bene o titolo faccia parte dei mercati, senza essere direttamente coinvolto come azionista di Google o operatore del Forex, ma solo come puro speculatore che investe sulle variazioni di mercato simulate dai CFD.

Come si investe sui CFD attraverso i broker?

La tecnica da utilizzare è relativamente semplice: il trader è tenuto a comprare un CFD se pensa che il valore del sottostante ad esso correlato è destinato a salire. Al contrario se il trader pensa che il sottostante calerà di valore non deve acquistare, bensì vendere.

Per chi è particolarmente sveglio il vantaggio di questo meccanismo è chiaro. Mentre tutti pensano che il borsa si può guadagnare solo se il valore di beni e titoli sale, con i CFD si può guadagnare sia quando un titolo sale, sia quando scende grazie al semplice meccanismo della vendita allo scoperto.

Vendere allo scoperto non comporta aver effettuato un acquisto preliminarmente, ma significa soltanto fare un’operazione puramente speculativa, senza possedere davvero quel dato bene o titolo.

E quanto si guadagna con questo genere di operazioni?

Con i CFD quindi quanto è possibile guadagnare? In realtà non importa tanto se il prezzo è aumentato o diminuito. I CFD permettono di guadagnare in base alle variazioni di prezzo tra il momento in cui l’operazione di trading è iniziata e quello in cui la porti a termine. Di conseguenza non c’è un limite a quanto si può guadagnare se non quello imposto dagli stessi movimenti di mercato.

Quindi quali sono i vantaggi di usare i CFD come strumento finanziario per investire?

  • Sono gratuiti e senza commissioni
  • Consentono di guadagnare sia al rialzo che al ribasso
  • E’ possibile moltiplicare i profitti con l’effetto leva
  • Sono semplici da capire e da utilizzare
  • Sono uno strumento estremamente sicuro e affidabile (se si utilizzano broker regolamentati)

Migliori Broker per principianti, quali sono?

Ora presentiamo i broker particolarmente adatti ad investire se si è principianti. Se ne conoscono 4 in particolare che sono molto conosciuti e affidabili per fare trading online:

  • 24Option: è un broker storico che si occupa di trading online da molto tempo e applica commissioni zero per fare trading online. Si tratta di un broker molto amato da coloro che sono alle prime armi perché garantisce un accesso semplificato al mondo del trading.
  • IqOption: altro broker interessante è sicuramente IQ Option broker che vanta tutte le autorizzazioni in regola ed è particolarmente invitante per cominciare perchè da a tutti la possibilità di iscriversi con un deposito minimo di soli 10 euro.
  • Etoro: a sua volta eToro è molto famoso e si presenta come molto vantaggioso per i trader agli inizi perchè permette di investire copiando automaticamente le operazioni che fanno altri investitori. Si può prendere spunto anche dalle operazioni che fanno altri traders molto capaci e navigati con tutti i vantaggi che ne derivano.

Conclusioni sui broker per principianti

Come abbiamo evidenziato il trading online può essere attività molto conveniente e soddisfacente soprattutto se fatta con broker adatti ai principianti.

Le porte del settore non sono precluse a nessuno, specialmente se si è armati di curiosità e buona volontà ci sono intermediari in grado di introdurre i novelli traders all’arte delle negoziazioni in rete senza alcun tipo di trauma e con reali prospettive di profitto. 

Have something to say?

(No worries, we will keep your email safe! Also, make sure you fill in email and name fields before posting a comment.)