Campari

La quotazione in tempo reale del titolo Campari. Qui di seguito puoi seguire il grafico delle azioni Campari e analizzarne l’andamento così da mettere a punto una strategia di investimento che sia davvero efficace. Campari è una nota società italiana operante nel settore alimentare e nella produzione di bevande analcoliche e alcoliche. Il prodotto di punta dell’azienda è, intuibilmente, la bevanda da cui trae il nome la stessa ragione sociale, lo storico Campari. Ad ogni modo, riduttivo sarebbe ritenere che la società Campari basi tutto il proprio business sul solo Campari: oggi il gruppo dispone di un portafoglio di marchi e di prodotti ampio e ben diversificato, in grado di garantire una posizione di leadership in numerosi settori.

Vi ricordiamo in tal proposito che potete investire in Campari in vari modi: potete ad esempio scegliere di sottoscrivere i suoi titoli azionari sul mercato regolamentato azionario di Borsa Italiana o, se volete optare per un approccio più speculativo, utilizzare le azioni Campari come sottostante per la negoziazione di strumenti finanziari derivati.

Informazioni principali 

  • Nome: Campari
  • Codice ISIN: IT0003849244
  • Sede: Via Franco Sacchetti, 20 – 20099 – Sesto San Giovanni
  • Partita IVA e Codice Fiscale: 06672120158
  • Fondazione: 1860
  • Sito web: camparigroup.com
  • Figure chiave: Bob Kunze-Concewitz (chief executive officer)
  • Principali azionisti: Alicros (51%), Cedar Rock Capital (10,5%)
  • Fatturato: 1,726 miliardi di euro (2016)
  • Risultato operativo: 405 milioni di euro (2016)
  • Utile netto: 166 milioni di euro (2016)
  • Dipendenti: 4.000
  • Azioni emesse: 580 milioni
  • Capitalizzazione: 6,270 miliardi di euro
  • Numero azioni scambiate al giorno: 973 mila
  • Volatilità: 13%

Profilo Campari

Campari è uno dei maggiori operatori a livello mondiale nel settore degli spirit, grazie a un portafoglio che, oltre al prodotto “simbolo”, contiene più di 50 marchi di internazionale riferimento. I brand a priorità globale costituiscono il maggiore focus del gruppo, e comprendono Campari, Aperol, SKYY, Wild Turkey, Grand Marnier.

FAI TRADING CON LE AZIONI CAMPARI: >>> CLICCA QUI <<<

Fondato nel 1860, è il sesto player globale nel settore degli spirit di marca, con rete distributiva su scala globale, in quasi 200 Paesi nel mondo, e con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe.. Dispone di 18 impianti produttivi e di 1 azienda vinicola di proprietà, oltre a un network distributivo in 20 Paesi.

Dal 2001 Campari è quotata al mercato telematico di Borsa Italiana, ed è oggi parte del paniere di titoli del FTSE MIB.

Previsioni di borsa

Campari ha riportato risultati 2016 sopra le attese degli analisti più prudenti, e in linea con il consenso di Bloomberg. In particolar modo, le vendite sono ammontate a quota 1,726 miliardi di euro, in rialzo del 4,2%, mentre l’EBIT è salito a quota 353 milioni di euro, 10 milioni di euro in più delle attese, in aumento del 6% su base annua. Il profitto netto è infine giunto a quota 166 milioni di euro, contro i 148 milioni di euro attesi, in calo del 5,5% su base annua, ma a causa principale di voci non ricorrenti per 57 milioni di euro, senza le quali l’utile sarebbe stato ben superiore a quello dell’anno precedente.

Sotto il profilo patrimoniale, il debito netto è cresciuto a 1,199 miliardi di euro rispetto agli 826 milioni di euro del 2015: la “colpa” è principalmente legata all’acquisizione del brand Grand Marnier, valutato in 680 milioni di euro.

Puoi leggere anche:

Con tali numeri, prende dunque corpo la crescita tendenziale e sostenibile della società, che negli ultimi 10 anni è riuscita quasi a raddoppiare sia il fatturato che il suo EBITDA rettificato. Peraltro, si noti come nello stesso frangente la società abbia cercato (riuscendoci) di diversificare al meglio il proprio business su scala territoriale: il 42% del fatturato arriva dalle Americhe, il 31% dall’area SEMEA (Sud Europa, Medio Oriente e Africa), il 20% dall’Europa Nord, Centro e Orientale). Discreta anche la diversificazione per marchi, con quelli a priorità globale che pesano per il 49% (Aperol il 12%, SKYY l’11%, Campari il 10% su tutti), quelli a priorità regionale il 17%, quelli a priorità locale il 13%.

Per quanto riguarda il 2017, l’outlook degli analisti non sembra essere significativamente variato rispetto ai buoni presupposti del 2016, con una buona view che ci sembra essere legata principalmente alla seconda parte dell’anno, quando il business Grand Marnier dovrebbe iniziare a “pesare” i suoi effetti positivi.

Quotazioni in tempo reale

Dopo anni di permanenza in un range di quotazione tra 5 e 6,5 euro, dal gennaio del 2015 le quotazioni delle azioni Campari hanno conseguito un interessante trend di rialzo che ha permesso al valore di mercato dei titoli azionari Campari di mettere nel mirino quota 11 euro.

Una significativa strada di rialzo che, in buona sostanza, ha condotto a evidenti soddisfazioni gli azioni della compagnia, e che è il giusto premio e merito di uno sforzo societario dedicato alla crescita sostenibile e all’espansione internazionale.

Dividendi

Sulla base dei risultati 2016 il consiglio di amministrazione di Campari ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 9 centesimi di euro per azione. Dalla view finora diramata, sembra che non ci siano particolari cambiamenti nella politica di distribuzione dei dividendi e, dunque, anche per i prossimi anni ci attendiamo un dividendo di circa 9-10 centesimi di euro.

Conviene investire in Campari?

La crescita di Campari è sufficientemente solida da far ben sperare gli stakeholders per un 2017 di rilevianti soddisfazioni. Come abbiamo avuto modo di ricordare nelle righe che precedono, l’anno dovrebbe beneficiare sia dell’assenza dei costi non ripetibili che hanno contraddistinto la gestione 2016, sia del contributo positivo legato al business Grand Marnier, che dovrebbe propagare i suoi vantaggi sui conti societari soprattutto dalla seconda parte dell’attuale esercizio.

>>> FAI TRADING ONLINE IN DEMO CON PLUS500: CLICCA QUI <<<

Non mancano comunque le puntualizzazioni e i rischi con cui bisognerebbe fare i conti. In particolare, il principale sembra essere rappresentato da un andamento peggiore delle attese nel mix tra prodotti e mercati di destinazione. Riteniamo comunque che l’investimento in azioni Campari, con un’ottica di medio lungo termine, possa tramutarsi in un impiego soddisfacente.

Come fare trading su Azioni Campari

Ricordiamo anche in questo caso che potete fare trading su azioni Campari acquistando direttamene gli stessi titoli da detenere nel vostro portafoglio con un approccio che sarà generalmente (almeno) di medio termine, oppure cercare una speculazione più significativa acquistando strumenti finanziari derivati che utilizzano le azioni Campari come sottostante del proprio valore. In ogni caso, la scelta di un buon broker vi permetterà di disporre di un discreto ventaglio di opportunità, per i gusti di ciascuna classe di trader.

>>> FAI TRADING ONLINE CON PLUS500: CLICCA QUI <<< "80.6% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro"