Leonardo Finmeccanica

Leonardo (ex Finmeccanica) è azienda italiana operante nei settori aerospaziali, della difesa e della sicurezza. Partecipata in maniera rilevante dal Ministero dell’economia e delle finanze, fino all’aprile del 2016 la società assumeva il nome di Finmeccanica; da quel momento fino al 1 gennaio 2017 la società ha assunto la ragione sociale di Leonardo – Finmeccanica, per poi abbandonare il suo storico nome con l’inizio del nuovo anno.

Dal 1 gennaio 2016 sono invece confluite a far parte di Leonardo (all’epoca, ancora Finmeccanica) le attività delle società che precedentemente erano controllate, quali AgustaWestland, Alenia Aermacchi, Selex ES, OTO Melara e Wass. Ne è conseguito che da quel periodo ad oggi Leonardo è divenuto un gruppo fortemente strutturato, e attualmente organizzato in 7 diverse divisioni operative, ognuna delle quali impegnata in uno specifico settore: Elicotteri, Velivoli, Aerostrutture, Sistemi Avionici e Spaziali, Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale, Sistemi di Difesa, Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni.

Anche in questo caso, non possiamo che ricordare come sia possibile investire sui titoli Leonardo acquistando le azioni quotate alla Borsa di Milano, o utilizzando gli stessi come sottostanti dei propri investimenti derivati (contratti per differenza & co.).

Informazioni principali

  • Nome: Leonardo
  • Codice ISIN: IT0003856405
  • Sede: Piazza Monte Grappa, 4 – 00195 Roma
  • Partita IVA e Codice Fiscale: 00881841001
  • Fondazione: 1948
  • Sito web: leonardocompany.com
  • Figure chiave: Mauro Moretti (amministratore delegato, direttore generale), Gianni De Gennaro (presidente del consiglio di amministrazione)
  • Principali azionisti: Ministero dell’economia e delle finanze (30,20%)
  • Fatturato (di gruppo): 12 miliardi di euro (2016)
  • Utile netto (di gruppo): 507 milioni di euro (2016)
  • Dipendenti (di gruppo): 50 mila
  • Azioni emesse: 578 milioni
  • Capitalizzazione: 7,9 miliardi di euro
  • Numero azioni scambiate al giorno: 2,6 milioni
  • Volatilità: 25%

Profilo Leonardo

Leonardo è uno dei principali operatori europei nel settore dell’aerospazio, della difesa e della sicurezza. Con sede in Italia, la società ha in realtà attività radicate in tutto il mondo, occupando circa 50 mila dipendenti (più di un terzo all’estero). Oltre al mercato italiano, Leonardo vanta una rilevante presenza anche nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Polonia, e mediante 218 diversi siti e impianti è presente altresì in 15 Paesi, in ogni continente.

FAI TRADING CON LE AZIONI LEONARDO: >>> CLICCA QUI <<<

Come anticipato, dal mese di gennaio 2016 è strutturata come una one company, avendo aggregato presso di se le attività delle precedenti partecipate. Le divisioni presso cui risulta essere organizzato il business societario sono:

  • Elicotteri;
  • Velivoli;
  • Aerostrutture;
  • Sistemi Avionici e Spaziali;
  • Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale;
  • Sistemi di Difesa;
  • Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni

La società opera inoltre anche mediante alcune società controllate e alcune joint venture. Tra le principali ricordiamo la presenza di DRS Technologies, operante nel settore della fornitura di prodotti, servizi e sostegno integrato per la difesa, di Telespazio, operante nel settore dei servizi satellitari, di Thales Alenia Space, operante nel settore dei satelliti e delle strutture orbitanti, di MBDA, operante nel settore dei sistemi missilistici e di ATR, operante nel settore dei velivoli regionali.

Previsioni di borsa

La società ha presentato conti 2016 contraddistinti da ricavi per 12 miliardi di euro, EBITDA per 1,9 miliardi di euro, EBIT per 982 milioni di euro, utile netto per 507 milioni di euro.

Per il 2017, il consiglio di amministrazione ha formulato una serie di linee guida che gli analisti ritengono poter essere sostenibili, contraddistinti da una lieve crescita del fatturato, della marginalità e dell’utile netto. Ad ogni modo, i conti 2017 non potranno che tenere in considerazione una lunga serie di elementi in grado di influenzare più o meno positivamente i conti societari, come ad esempio gli effetti derivanti dall’acquisizione di Daylight Solution dalla DRS.

Per quanto concerne le singole unità di business, ricavi e margini da quella degli elicotteri dovrebbero rimanere stabili, consolidando pertanto le posizioni della società. Identico trend dovrebbe inoltre assumere il comparto dell’elettronica per la difesa e per l’aeronautica.

Quotazioni tempo reale

Le azioni Leonardo quotano oggi tra i 13 e i 14 euro, sui livelli dell’inverno 2015. Da quella stagione fino a all’estate 2016 le quotazioni dei titoli di partecipazione nel capitale Leonardo hanno abbracciato una strada decrescente, fatta eccezione per un rimbalzo corposo nella prima parte dello stesso esercizio. Attualmente si trovano invece in un trend di crescita discretamente sostenuto, che ha condotto le azioni societarie all’attuale prezzo, partendo da un valore prossimo a 8,2 euro.

Negli anni precedenti le quotazioni delle azioni Leonardo si resero protagoniste di buoni sviluppi di mercato.

Dividendi Azioni Leonardo

Il consiglio di amministrazione di Leonardo ha proposto all’assemblea degli azionisti un dividendo pari a 14 centesimi di euro: si tratta della prima scelta di distribuire utili dopo un lungo periodo di assenza di remunerazione dei partecipanti al capitale sociale e, sicuramente, da interpretarsi come l’avvio di una nuova epoca di gestione dei dividendi.

Di fatti, prendendo spunto anche da quelle che sono state le dichiarazioni del management societario, è possibile attendersi una forte crescita dei dividendi per il prossimo anno (probabilmente in misura doppia rispetto allo stacco previsto per l’attuale esercizio) e un ulteriore sviluppo anche nel corso degli esercizi successivi.

Conviene investire?

Sulla base di buoni dati 2016 e di positive prospettive per il futuro, riteniamo che Leonardo possa guardare con convinzione al 2017, un anno nel quale la società dovrebbe finalmente avviare una fase di solida crescita. Ad ogni modo, sarebbe errato attendersi rivoluzioni dall’esercizio in corso, che sembra piuttosto porsi nella scia di una discreta transizione verso il futuro.

Riteniamo altresì che il recente cambio di amministrazione possa altresì influire sul corso societario, visto e considerato che l’attuale business plan è stato realizzato dal precedente management, segnalando pertanto minori margini di manovra rispetto a quanto potrebbe ora gradire l’attuale amministrazione.

>>> FAI TRADING ONLINE IN DEMO CON PLUS500: CLICCA QUI <<<

Per quanto infine concerne i principali rischi che Leonardo potrebbe subire, con impatto negativo sui propri conti, non mancano le determinanti sulle quali sarebbe opportuno compiere qualche approfondimento: tra le principali, oscillazioni negative sugli ordinativi, sfavorevoli effetti valutari e uno scenario petrolifero peggiore delle stime.

Come fare trading su Leonardo

Come siamo soliti ricordare anche in riferimento alle altre società delle quali ci stiamo occupando, è possibile fare trading su Leonardo sia mettendo nel mirino le azioni per un possesso diretto sul proprio portafoglio finanziario, sia utilizzando i titoli Leonardo come sottostante dei propri investimenti derivati. In ogni caso, vi consigliamo di scegliere un buon broker per le vostre attività di investimento, e fare trading sulla base di una strategia di impiego consapevole e oculata.