Mediaset

Mediaset è una società italiana operante nel settore dei media e della comunicazione, con focalizzazione sia nella distribuzione di contenuti televisivi in libera visione, sia nella distribuzione di contenuti televisivi a pagamento (pay-tv e pay-per-view). Parte integrante del gruppo Fininvest, la cui proprietà è riconducibile alla famiglia Berlusconi, ha sede a Milano e vanta la titolarità di tre canali tv principali (Canale 5, Italia 1, Rete 4), una vasta offerta di canali tv “secondari”, la piattaforma pay Mediaset Premium, canali satellitari e piattaforme integrate su più supporti (pc, mobile).

Nel dettaglio, Mediaset diffonde tramite RTI su Canale 5, Italia 1, Rete 4, Iris, La5, Mediaset Extra, Italia 2, Tgcom 24, Top Crime, e tramite Boing su Boing e Cartoonito. Riconducibili al gruppo anche i canali radio R101, Radio 105 e Virgin Radio.

Come abbiamo avuto modo di rammentare in occasione delle nostre altre schede di riferimento societario, vi ricordiamo che potete investire in azioni Mediaset sia acquistando i titoli direttamente, che utilizzandoli come sottostanti per gli investimenti derivati.

Informazioni principali

  • Nome: Mediaset
  • Codice ISIN: IT0001063210
  • Sede: Largo del Nazareno 8 – 00187 – Roma
  • Partita IVA e Codice Fiscale: 06921720154
  • Fondazione: 1987
  • Sito web: mediaset.it
  • Figure chiave: Silvio Berlusconi (azionista di maggioranza), Fedele Confalonieri (presidente), Pier Silvio Berlusconi (vicepresidente e amministratore delegato)
  • Principali azionisti: Fininvest (41,29%), Vivendi (25,75%)
  • Fatturato: 3,66 miliardi di euro (2016)
  • Risultato operativo: 189 milioni di euro (2016)
  • Utile netto: – 294 milioni di euro (2016)
  • Azioni emesse: 1.181 milioni
  • Capitalizzazione: 4,4 miliardi di euro
  • Numero azioni scambiate al giorno: 6,3 milioni
  • Volatilità: 23%

Profilo Mediaset

Mediaset rappresenta il principale gruppo italiano della televisione commerciale, ed è altresì uno dei leader europei nel comparto della comunicazione. Quotata in Borsa da oltre 20 anni, la società capogruppo Mediaset è presente non solamente in Italia, quanto anche nei mercati di Stati Uniti (con un programma ADR Level 1) e in Spagna, dove risulta essere azionista di controllo di Mediaset Espana, primo broadcaster commerciale spagnolo, quotato alla Borsa di Madrid.

FAI TRADING CON LE AZIONI MEDIASET: >>> CLICCA QUI <<<

Ulteriormente, Mediaset è socio di rilevanza, con una quota del 40% di Ei Towers, una società di servizi integranti per le comunicazioni elettroniche degli operatori Radio, TV e TLC. Gestisce inoltre la venture capital AD4Ventures, che investe in nuove imprese ad alto tasso di innovazione e di potenziale.

Previsioni azioni Mediaset

Il cda di Mediaset ha recentemente presentato i conti relativi al 2016. Stando a quanto risulta nei comunicati agli azionisti e a tutti gli stakeholders, lo scorso esercizio si è chiuso con un risultato netto di gruppo negativo per 294,5 milioni di euro, rispetto all’utile di 3,8 milioni di euro riscontrato nel corso del 2015.

Secondo quanto afferma il management di Cologno Monzese, il risultato negativo è determinato dall’effetto Vivendi, la cui vicenda impatterebbe in misura notevole sulle attività italiane, che hanno chiuso il bilancio in perdita di 380 milioni di euro, contro i -75 milioni di euro del precedente esercizio. Sono invece in positivo le attività spagnole, per 171 milioni di euro, contro i 166 milioni di euro dell’anno precedente.

Nonostante i risultati negativi, e nonostante la velata delusione per risultati sotto le attese per quanto concerne la piattaforma pay Mediaset Premium e per quanto gli effetti dei diritti tv della Champions League, il consiglio di amministrazione conferma la volontà di portare la società a una crescita della quota di mercato nazionale pubblicitario che da qui al 2020 dovrebbe salire dal 37,4% al 39%, con miglioramento dell’Ebit delle attività italiane pari a 468 milioni di euro.

Più nel breve termine, la società ha previsto un ritorno all’utile già nel 2017.

Quotazioni Mediaset

Le quotazioni delle azioni Mediaset risentono in maniera molto evidente della vicenda Vivendi, con un matrimonio annunciato e naufragato, e con un tentativo di scalata che ha generato, lo scorso inverno, una rapida impennata delle quotazioni societarie (in un solo mese, tra novembre e dicembre 2016, il valore di mercato delle partecipazioni è praticamente raddoppiato).

Oggi le azioni Mediaset sono all’interno di un canale decrescente di medio termine, penalizzato anche dai deludenti risultati negativi sul 2016.

Dividendi Azioni Mediaset

Per il 2017, almeno per il momento, il consiglio di amministrazione di Mediaset non ha previsto alcun pagamento di dividendi, anche in virtù del risultato netto negativo ottenuto nel corso dell’ultimo esercizio.

L’ultima assegnazione di dividendi risale pertanto a maggio dello scorso anno, quando il cda propose un dividendo di 2 centesimi per azione, la stessa misura in vigore nel 2015. Per assistere allo stacco di un altro dividendo bisogna risalire indietro nel tempo al 2012, per un valore pari a 10 centesimi per azione, cui seguirono due esercizi senza remunerazione per gli azionisti.

Conviene investire in Mediaset?

Come abbiamo ricordato nelle righe che precedono, il recente andamento delle azioni Mediaset e dell’intero business societario è stato fortemente penalizzato dalla vicenda con i francesi di Vivendi, le cui ripercussioni – peraltro – non sembrano essere terminate.

In aggiunta a quanto sopra, risulta evidente come alcune delle scelte strategiche e operative di Mediaset non abbiano prodotto i risultati sperati: il riferimento all’esosità dei diritti tv della Champions League, sottratti a carissimo prezzo a Sky, sono stati probabilmente un azzardo troppo grande.

>>> FAI TRADING ONLINE IN DEMO CON PLUS500: CLICCA QUI <<<

Anche in virtù di quanto sopra, riteniamo che il 2017 possa essere un anno molto importante per Mediaset, all’interno del quale non escludiamo delle operazioni intersocietarie o, almeno, di partnership.

Per questo, manteniamo evidente cautela sui titoli della compagnia di Cologno Monzese, preferendo un atteggiamento attendista sugli investimenti nei suoi titoli di partecipazione al capitale sociale.

Come fare trading su Mediaset

Come sempre, anche in questa occasione non possiamo che concludere ricordando che potete fare del trading su Mediaset sia andando ad acquistare le azioni sul mercato spot che utilizzando le stesse come sottostanti per i vostri investimenti derivanti. Vi consigliamo di aprire un conto di trading presso un broker regolamentato e affidabile, e di effettuare tali investimenti con la giusta consapevolezza.