Investire in Bitcoin

Hai sentito le tante leggende sugli storici trader che hanno deciso fin dall’inizio di credere e investire in Bitcoin? Ebbene, devi sapere che si tratta di storie per lo più vere. Investire in Bitcoin ha reso milionarie molte persone e tuttora continua ad essere una delle operazioni più convenienti per chi decide di approcciare il mondo delle criptovalute.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

 Ma fermiamoci un attimo. Perché risulta essere conveniente non vuol dire che sia semplice!

In questa guida vogliamo spiegarti nel dettaglio come può un principiante, che ha conoscenze minime di trading online e di criptovalute, a ricavare profitti investendo in Bitcoin.

Nel far ciò ti proporremo un esempio di analisi e operazioni da fare sul titolo Bitcoin. Tieni a mente che molto del successo di un investimento viene anche dalla qualità della piattaforma e degli strumenti che impiegherai per prevedere il futuro andamento del titolo.

Ecco perché faremo riferimento a eToro e ai suoi strumenti per farti i vari esempi. A nostro modesto parere si tratta della migliore piattaforma a cui far riferimento se si vuole investire n criptovalute.

Il motivo è semplice e puoi constatarlo tranquillamente cliccando qui per visitare la pagina dedicata agli investimenti sulle principali criptovalute. Con eToro, infatti, puoi investire sia in CFD Bitcoin che procedere agli investimenti diretti.

Ma prima di aggiungere troppa carne al fuoco, facciamo il punto della situazione: cos’è Bitcoin?

Che cos’è il Bitcoin e perché fare trading?

L’importanza di Bitcoin è stata soprattutto legata al suo ruolo pionieristico. È Bitcoin ad aver tracciato la via per tutte le future criptovalute, che anche se differenti, fanno comunque parte di un settore che senza BTC semplicemente non esisterebbe.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Quando nel 2008 un misterioso Satoshi Nakamoto, pseudonimo del misterioso inventore, presentò la sua idea su internet, furono curiosità e sorpresa i sentimenti che si impossessarono di investitori ed addetti ai lavori.

Un anno più tardi, il sistema di pagamento chiamato Bitcoin vide finalmente la luce, mostrando le sue caratteristiche.

Oggi come allora, Bitcoin è un sistema di scambio basato su una tecnologia Blockchain e avente una struttura peer-to-peer.

È grazie a questa struttura che il sistema di pagamento può reggersi senza nessun “padrone”. Sarà questa la base su cui verranno fondate la maggior parte delle nuove criptovalute che possiamo oggi trovare in rete.

Inoltre, la criptovaluta ha una struttura Open-Source, che la rende liberamente modificabile e migliorabile da qualsiasi programmatore o agenzia.

Ciò che ti starai probabilmente chiedendo è come o da dove nascono i Bitcoin. Ebbene questi vengono generati in maniera del tutto casuale dalla rete e in seguito distribuiti a tutti coloro che partecipano in maniera attiva alla gestione della stessa.

Le probabilità di ricevere Bitcoin come ricompensa dipendono dalla potenza di calcolo messa a disposizione della rete.

Questa attività viene definita mining, in riferimento all’attività di estrazione dell’oro. La velocità con cui \ in seguito.

Descritta la struttura molto particolare di questo asset, non resta che capire in che modo investire in Bitcoin.

Esistono due modi principali, ognuno con determinati punti di forza e alcuni difetti. Sarai tu, a questo punto, a capire ciò che può maggiormente fare per te.

Investire in Bitcoin: adesso o domani?

Ecco una delle domande più comuni riguardanti gli investimenti in Bitcoin. Gli utenti, specialmente quelli meno esperti, infatti, non hanno tanta difficoltà ad individuare titoli potenzialmente redditizi quanto, piuttosto, a prevedere il giusto momento.

Investire ora? Investire oggi?

Ebbene, presta attenzione che ti mostreremo esattamente come capire quando investire in Bitcoin. Riuscire a cogliere il momento giusto è essenziale, sia per capire quando aprire un’operazione che quando chiuderla.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Ti sconsigliamo assolutamente di dare credito a titoli clickbait che puoi trovare su internet, del genere “È il momento per diventare ricchi con i Bitcoin” o “Investi in Bitcoin vicino l’Halving per guadagnare”.

Come affermano i maggiori investitori in questo asset, l’unica cosa che bisogna tener sott’occhio non sono le opinion i degli scalmanati ma i grafici.

Ed è esattamente ciò che andremo a fare.

Investire in Bitcoin: una questione di tempo

Prima cosa da fare per analizzare il Bitcoin è iscriversi presso un broker. In questo modo, infatti, potrai accedere al conto e a tutti gli strumenti di analisi.

Se sei alla prima esperienza, allora ti consigliamo di aprire inizialmente un conto demo. Per farlo su eToro è semplicissimo: puoi accedervi direttamente da questo link.

Impostando il time frame del grafico a 1 giorno possiamo vedere chiaramente cosa si intende quando si afferma che il Bitcoin è un titolo estremamente variabile:

I trend sono tutt’altro che regolari. Lo sviluppo delle quotazioni del Bitcoin non è tale da permettere di dedurre solo dallo storico un possibile sviluppo futuro del titolo.

Devi sapere, infatti, che ogni qualvolta gli analisti pubblicano delle previsioni sui prezzi futuri del Bitcoin, essi si affidano a algoritmi di calcolo che prendono in considerazione un gran numero di fattori.

Se vuoi realizzare investimenti sul lungo termine, dunque, il grafico non ti è molto inutile. Ma di questo ci occuperemo dopo. Andiamo a vedere, invece, come trarre profitto investendo in Bitcoin.

Trading Bitcoin: l’intra-day

L’intra-day è l’operatività predefinita per investire in Bitcoin. L’irregolarità dello sviluppo dei suoi trend lo rendono un asset particolarmente spinoso per coloro che sono soliti programmare investimenti di durata superiore alle 24 ore.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Diamo un’occhiata al grafico. Invece di un time frame di un giorno, ne abbiamo impostato uno di 30 minuti.

Come puoi ben vedere nell’arco di tre giorni si sono succeduti ben 10 potenziali investimenti proficui, ciascuno della durata non superiore alle 5 ore massimo.

Appare evidente, inoltre, che la maggior parte di questi investimenti derivano da un movimento correttivo. Rianalizziamo lo stesso periodo, ma con un’ottica diversa:

È chiaro che all’interno di un trend è possibile realizzare investimenti di tendenza e di contro-tendenza, sfruttando sia i movimenti dominanti che quelli correttivi.

Questo perché il Bitcoin è un titolo estremamente volatile. Ciò significa che anche una minima variazione di prezzo produce conseguenze sul titolo tali da portarlo a guadagnare o perdere centinaia di euro.

Quale situazione migliore per andare a speculare?

Avrai notato nell’immagine due triangoli gialli. Ebbene, si tratta di due momenti cruciali per l’analisi tecnica per investire in Bitcoin. Continua a leggere per sapere perché.

Comprare Bitcoin con eToro: un caso pratico

Quello che ti vogliamo proporre qui è un esempio pratico di come pianificare un’operazione speculativa sul Bitcoin. Per farlo dovrai apprendere alcuni elementi fondamentali di analisi tecnica e imparare a usarli alla perfezione sul conto demo di eToro.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Diamo un’occhiata a questa immagine. Come puoi vedere dalle immagini precedenti sono stati dedotti tre investimenti:

I due triangoli gialli visti nell’immagine precedente sono due formazioni candlestick di inversione, utilissime a comprendere le variazioni di trend del Bitcoin.

Sfruttando indicatori tecnici è possibile individuare non solo i migliori momenti per entrare sul mercato ma anche i livelli indicativi per gli strumenti di gestione del rischio.

Se intendi applicare una strategia simile a quella mostrata nell’immagine, ti basti sapere che abbiamo applicato al grafico due indicatori:

  • Le Bande di Bollinger;
  • L’indicatore SMI (Stochastic Momentum Index);

Abbiamo due consigli finali da darti per poter investire in Bitcoin su periodi di tempo brevi:

  • Non abbandonare i tuoi investimenti, ma seguili costantemente, almeno all’inizio. Quando avrai accumulato esperienza sul titolo saprai intuitivamente quando seguire e quando no un’operazione, ma solo allora;
  • La quantità fa qualità. Il profitto calcolaledo non su singola operazione ma complessivamente. Vedrai che i risultati saranno decisamente più soddisfacenti;

Detto questo, resta ancora da risolvere un’altra questione.

Constato che investire in Bitcoin sul breve termine è possibile se ci si affida alle offerte affidabili di eToro, vale lo stesso anche per gli investimenti sul lungo termine?

Investire in Bitcoin sul lungo termine: conviene?

Gli investimenti in Bitcoin sul lungo termine sottostanno ad una logica completamente diversa da quella analizzata finora.

Premettendo che l’offerta di eToro sulle criptovalute permette di provvedere all’acquisto diretto, ideali per operazioni sul lungo termine, come effettuarli?

Conviene investire in Bitcoin sul lungo termine?

Tieni a mente che un investimento sul lungo termine necessita di essere programmato almeno su più anni. Per questo motivo devi essere sicuro che dal momento dell’investimento in poi, per almeno tre anni, il prezzo del Bitcoin crescerà.

Solo in questo modo potrai ottenere profitti degni di nota.

Per questo motivo, inoltre fare affidamento sul grafico è meno utile. La volatilità del Bitcoin rendono il grafico incapace di fornirti tutte le informazioni di cui necessiti.

La soluzione agli investimenti sul lungo termine per il Bitcoin, dunque, va cercata altrove. Come vedremo nei prossimi paragrafi, dovrai analizzare le notizie che provengono dal mercato e tutti i dettagli tecnici della criptovaluta stessa.

Solo andando ad analizzare questi dati, infatti, potrai ricavare una previsione affidabile per il lungo termine. A tal riguardo ti ricordiamo che la sezione news feed del Social Trading di eToro ti permette di mantenerti aggiornato quotidianamente sulle notizie riguardanti il Bitcoin.

Di seguito trovi alcune delle informazioni più utili.

Comperare Bitcoin: come compiere previsioni per il futuro

Dopo la disamina sui migliori sistemi di investimento per ciò che riguarda Bitcoin, sarà il caso di mostrarti cosa influisce sul valore di questa criptovaluta.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Saprai di certo che Bitcoin, essendo una moneta virtuale, non ha nessun valore intrinseco, e dunque da cosa è dedotto il valore e quali sono i fattori che ne influenzano l’andamento?

Su tutti, la legge di domanda e offerta, base di tutto il mercato come lo conosciamo. Nel mondo delle criptovalute, questa semplice meccanica assume un ruolo ancora più centrale, dato che si ha a che fare asset del tutto virtuali.

Un altro fattore importante è dato dalla disponibilità del dato asset, dunque monete virtuali, presenti sul mercato.

Come ti abbiamo già accennato, il limite massimo di Bitcoin che verranno generati sarà di 21 milioni. Chiaramente questo rende la moneta “vittima” di un processo deflattivo, ma è ancora difficile esporsi sul tema.

Fattori esterni che ne possono influenzare indirettamente il valore sono legati alle regolamentazioni ufficiali o al mondo in cui i mass media raccontano cos’è Bitcoin. Facciamo degli esempi.

Se tutti gli istituti di credito dovessero accettare pagamenti in Bitcoin, di sicuro il valore della moneta di sarebbe più stabile, attestandosi verso una quota più o meno definita.

Per ciò che riguarda i mass media, si è notato che il prezzo di Bitcoin ha subito delle discese in corrispondenza della diffusione di notizie negative sulla criptovaluta, come hackeraggi e simili.

Vere o false che siano le notizie conta poco, ciò che è importante è tenere d’occhio le informazioni che vengono rilasciate così da prevedere possibili sviluppi.

Da questa lista abbiamo tenuto volutamente fuori l’argomento halving bitcoin, che per importanza va spiegato a parte.

Cos’è e come funziona l’halving Bitcoin

Come abbiamo già spiegato in precedenza, la rete è praticamente gestita da tutti coloro che collaborano attivamente alla stessa.

La ricompensa è un blocco di Bitcoin, la cui quantità viene di volta in volta dimezzata in seguito all’evento chiamato halving, che rallenta la velocità con cui vengono generate nuove “monete”.

In linea di massima, stando così le cose, ogni 4 anni la criptovaluta dovrebbe deflazionarsi sempre di più, fino ad arrivare al giorno in cui tutti i 21 milioni di Bitcoin saranno immessi sul mercato.

Ovviamente l’halving influenza massicciamente il prezzo di Bitcoin: non a caso i rally più decisi del titolo sono avvenuti proprio in corrispondenza degli halving.

Il problema che non esistono delle leggi che ne possano chiarire gli effetti. La teoria più comune e che il valore di Bitcoin salga in corrispondenza di questi eventi poiché vittima di effetti deflattivi.

Tuttavia si deve ammettere che si tratta di un campo del tutto inesplorato, e fare previsioni risulta molto complesso.

A tal proposito, potrà essere molto utile scoprire cosa pensano i grandi analisti nei confronti di BTC e dei suoi possibili sviluppi futuri.

Investire in BTC: l’opinione degli analisti

Le opinioni su Bitcoin da parte degli analisti non mancano di certo: si tratta pur sempre della prima criptovaluta della storia, quella che contribuito di certo a cambiare il mercato e le sue regole e, perciò, non potrebbe essere più controversa di così.

Generalmente, le opinioni più diffuse sono di stampo ottimistico: sono molti gli analisti o addirittura le agenzie che si espongono positivamente su questo asset.

Tra i più eccentrici non possiamo non nominare John McAfee, noto programmatore britannico, conosciuto soprattutto per il suo essere lui stesso decisamente controverso, o anche per le dichiarazioni ad effetto che contraddistinguono le sue interviste.

Su Bitcoin McAfee ha le idee molto chiare: secondo la sua opinione il titolo riuscirà, prima o poi, a raggiungere l’incredibile quota di un milione di dollari.

Si tratta di una previsione molto ottimistica, ma non è la sola.

Il noto analista ed investitore Anthony Pompliano ha anch’egli una visione positiva, anche se più controllata.

Per lui Bitcoin è destinato ad aumentare esponenzialmente il suo valore, proprio in virtù della sua natura deflattiva.

Tuttavia, contrariamente a quello che sono soliti pensare in molti, non è detto che ogni halving possa produrre dei trend rialzisti.

Detto dei diversi punti di vista tra i “supporter” di BTC, cerchiamo di capire, ora, le ragioni delle opinioni negative su questa criptovaluta

Il più celebre è Peter Schiff, analista ed investitore, nonché CEO di Euro Pacific Capital Inc., fondo di investimenti specializzato in materie prime.

Ebbene, secondo Schiff Bitcoin non è un investimento sicuro, poiché non è legato ad alcun valore intrinseco e, dunque, le sue fortune non dureranno in eterno.

Insomma, Bitcoin non manca di far discutere, anche se va considerato che le opinioni su Bitcoin sono generalmente positive. In fondo, il tema del valore intrinseco di un asset non è un argomento così forte, tant’è che Bitcoin è ancora molto richiesta.

Quotazioni Bitcoin: considerazioni finali

Siamo giunti a termine di questa guida, con la quale speriamo di averti chiarito come funziona Bitcoin e quali sono i migliori modi per investire in questa criptovaluta.

Ti ricordiamo comunque che, qualsiasi forma di investimento tu voglia scegliere, potrai ottenere risultati soddisfacenti solo se accompagnerai questa attività con uno studio costante.

Nel mondo degli investimenti, per fortuna o per sfortuna, non esistono scorciatoie e tutto ciò che si ottiene è dovuto alla preparazione dell’investitore, non certo al caso.

Le insidie sono tante e senza esperienza sarà complesso evitarle tutte. Un buon metodo per fare esperienza senza cogliere rischi è usare un account demo.

Grazie ad essi potrai esercitarti con gli investimenti sui mercati finanziari, utilizzando però un capitale fittizio. In questo modo perdite e profitti saranno virtuali e tu sarai libero di imparare.

Infine, qualsiasi broker tu voglia usare, ricorda sempre di orientare la tua attenzione verso piattaforme certificate come eToro ed Investous, le uniche che possono davvero garantirti investimenti sicuri e a norma di legge.