Investire in Ethereum

Stai cercando un asset che possa risultare redditizio per il trading online? Hai sentito che investire in Ethereum si sta rivelando uno dei miglior modi per ottenere profitti negli ultimi tempi?

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Tutto ciò è vero, ma a patto di conoscere il giusto modo per farlo. Non è un caso che molti trader stia puntando proprio la criptovaluta di Buterin, poiché le oscillazioni da sfruttare con i CFD sono molto frequenti e offrono molte possibilità per gli investitori.

Come detto, se vuoi investire anche tu in Ethereum dovrai conoscere alcune regole molto importanti: si tratta di un asset abbastanza particolare con meccaniche da conoscere se vuoi che la tua attività possa portare qualche risultato soddisfacente.

Inoltre, ti servirà una piattaforma certificata per fare trading su Ethereum in maniera sicura ed efficace. Per questo in questa guida ti mostreremo sia le caratteristiche principali di questa criptovaluta, sia alcune piattaforme molto efficienti, come eToro.

Illustrati i punti cardine della guida odierna, non ci resta che partire proprio da quest’ultimo tema, che sarà propedeutico a tutti i paragrafi successivi: vediamo, dunque, la storia e funzionamento di Ethereum.

Investire in Ethereum: perché piace ai migliori trader

Ethereum vede la luce nel Luglio del 2015, grazie all’opera di Vitalik Buterin, il quale già nel suo periodo universitario si dimostrò un grande appassionato di criptovalute, fondando anche un giornale a tema Bitcoin.

Proprio partendo da una rigorosa conoscenza di Bitcoin, Buterin poté intravedere problematiche e possibilità delle criptovalute, riuscendo così a sviluppare per Ethereum una struttura molto originale, dimostratasi poi, dati i risultati ottenuti, decisamente vincente.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Ti potrà sembrerà del tutto identica a quella presentata da Bitcoin, ma le differenze sono tante e molto significative.

Certo, entrambe sono sviluppate su una tecnologia Blockchain, condividendo anche una struttura open-source, che permette a sviluppatori esterni migliorare lo stesso codice sorgente delle due criptovalute.

Tuttavia, le analogie tra le due terminano qui. Importante differenza è su come viene gestista la produzione di moneta, il che non può che influire molto massicciamente sul valore della valuta.

Come si vedrà in seguito nel dettaglio, Ethereum ha cercato di concentrarsi soprattutto sulla risoluzione del problema cronico delle criptovalute, la volatilità.

Va detto, però, che i risultati non sono stati particolarmente interessanti da questo punto di vista ed Ethereum continua ad essere soggetta ad una certa volatilità, in linea con il resto del mercato.

Potrebbe sembrare un limite dell’Altcoin di Buterin, ma la verità è che questa spiccata volatilità si traduce in buone possibilità di investimento.

Questa situazione è il più grande paradosso delle criptovalute.

Per quanto molte puntino a farsi “ufficiali”, la loro volatilità rende istituti di credito ed enti nazionali ancora diffidenti nei riguardi di questo settore, difficilmente prevedibile o regolarizzabile.

Tuttavia è proprio la volatilità di Ethereum a renderla appetibile sui mercati finanziari. Cioè che dovrai tenere a mente è che la volatilità si può sfruttare, ma in che modo?

Quotazioni Ethereum: analisi tecnica del titolo

Come vedrai meglio in seguito, è molto complesso capire quali fattori fondamentali influenzano l’andamento delle criptovalute. Per questo i migliori trader si affidano ad una buona analisi tecnica, molto utili per questo genere di asset.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Ti starai chiedendo come imparare a svolgere una buona analisi tecnica che ti consenta di sviluppare una strategia di investimento.

Ebbene, l’iter da seguire è:

  • Iscriversi su un buon broker, certificato ed affidabile, come può essere eToro;
  • Sfruttare il materiale formativo gratuito messo a disposizione da quest’ultimi;
  • Utilizzare il conto demo gratuito ed illimitato disponibili sui broker per provare analisi e strategie in maniera sicura.

Compiuti questi passi, con un po’ di tempo e dedizione sarai in grado di sviluppare autonomamente delle strategie e di analizzare da solo un grafico.

Non bruciare le tappe: per un trader inesperto compiere degli errori è all’ordine del giorno, e ciò significa perdere denaro.

Con la pratica potrai analizzare qualsiasi tipo di asset senza problemi, quindi prenditi tutto il tempo che ti serve e non essere impaziente.

A questo punto ti sarà utile vedere un’analisi tecnica su Ethereum, così da carpirne i meccanismi e sfruttarli a tua volta.

Investire in Ethereum: un esempio pratico di analisi tecnica

Armati delle dovute nozioni, andiamo ad analizzare i grafici su Ethereum per scoprirne le caratteristiche utili per formulare una strategia.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Osserviamo il grafico attraverso il conto demo di eToro prendendo in esame il periodo di una settimana:

Il grafico ci da delle informazioni molto importanti: i macro-trend di Ethereum tendono ad avere una durata che compresa tra i 4 e i 6 mesi, presentando comunque notevoli oscillazioni, più o meno prevedibili.

Vediamo adesso come si comporta Ethereum in un arco di tempo più ristretto:

Ciò che scopriamo che nell’arco di una giornata i trend che possono essere sfruttati sono tanti, da un minimo di 2 ad un massimo di 4, con una durata che può andare dalle 3 alle 6 ore, tralasciando le situazioni ideali che pure accadono, ma certo sono poco comuni.

Da questo deduciamo che l’operatività di Ethereum comporta investimenti abbastanza rapidi, con range di qualche ora. Si tratta di una caratteristica molto comune per le criptovalute, quasi tutte caratterizzate da enorme volatilità.

Ottenute queste informazioni, proviamo a compiere una strategia vera e propria sul titolo.

Acquistare Ethereum: ecco come compiere un investimento

Prima di applicare la nostra strategia su Ethereum, dobbiamo ottenere alcune informazioni utili, come lo spread, la leva che possiamo applicare sugli investimenti e quanto è possibile investire.

L’esempio che ti riportiamo è stato svolto sulla piattaforma di eToro, pertanto le caratteristiche dell’investimento sono:

Lo spread sarà di 1,90%, con una leva massima di 2:1. L’investimento minimo concesso da eToro è di 25 euro, pertanto andremo a considerare un investimento proprio di 25 euro nel corso del nostro esempio.

Prendendo in esame la situazione riportata dal grafico, compiamo un investimento di 25 euro con una leva 2:1, ottenendo un’esposizione di 50 euro totali.

In questo caso abbiamo un prezzo di entrata di 249,97 euro e u prezzo di uscita di 228,49. Il profitto ottenuto, considerata la leva è di 4,3 euro, a cui andrà poi sottratto lo spread, corrispondente a 0,95 euro.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Il profitto finale sarà di 3,35 euro, ottenuti in un’ora a fronte di un investimento molto ridotto. Questo se non si presentano situazioni ideali, in cui ovviamente i profitti possono essere massimizzati.

Abbiamo visto, dunque, come la sola analisi del grafico possa portare a raggiungere dei risultati in tempi molto brevi, ma se volessimo compiere investimenti su periodi più lunghi?

Comprare Ethereum: investimenti su lungo periodo

Abbiamo visto come l’analisi tecnica risulti importante per gli investimenti su periodi brevi. Investire su lungo periodo può essere una strada percorribile, il supporto dei grafici non basterà.

Ci sono molti aspetti da considerare quando si compie un investimento su lunghi periodi: in primis, devi sapere che un simile investimento deve avere una durata di circa 3-5 anni.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

In questo periodo l’investimento rimarrà invariato, dunque prima di compierlo dovrai essere ben sicuro di aver considerato tutte le variabili che si possono presentare in 3 o più anni.

Detto ciò non rimane che capire quali sono i fattori non tecnici che possono influenzare maggiormente l’andamento di Ethereum nel corso del tempo.

Investire in Ethereum: informazioni utili per compiere previsioni

Per compiere investimenti su lunghi periodi l’analisi tecnica non basta, e ci sono molte informazioni di cui tenere conto. Ti sarà chiaro che essendo una criptovaluta, gli elementi fondamentali avranno un’incidenza molto diversa rispetto ad altri asset più comuni.

In primis, va considerato quanto poco fattori geopolitici e economici in senso tradizionale influenzino il mercato delle criptovalute, e quindi anche Ethereum, rispetto alle valute fiat.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Questo settore presenta, infatti, delle caratteristiche del tutto uniche rispetto ad altri, che andranno opportunamente studiate.

Uno dei fattori di maggior influenza è rappresentato dalla disponibilità di moneta virtuale presente sui mercati. A tal proposito ti ricordiamo che per Ethereum non è previsto nessun limite di emissione, contrariamente a ciò che accade con Bitcoin.

Questo vuol dire che nuove unità verranno continuamente aggiunte, ma molte altre saranno invece perse, per cui non è detto che gli Ether siano condannati ad una sicura inflazione.

Un ruolo importante sarà anche giocato sul tema regolamentazioni: da questo punto di vista le incognite sono ancora tante, ma non è da escludere che in un prossimo futuro Ethereum possa istituzionalizzarsi, il che di certo ne muterebbe il valore.

Tuttavia siamo in un campo del tutto inedito e nulla può essere dato per scontato.

Un fattore molto importante da tener d’occhio è rappresentato dai movimenti prodotti dai grandi investitori, in gergo whales, i quali da soli possono influenzare nettamente il valore della moneta.

Questo perché parliamo di un mercato ancora non strettamente regolamentato, in cui movimenti di grossa entità possono davvero fare la differenza.

Questi i principali fattori con cui si ha a che fare nell’ambito di una previsione futura per ciò che riguarda Ethereum.

Abbiamo volutamente lasciato fuori il discorso sull’halving Ethereum, perché merita uno spazio maggiore, data l’estensione del tema, che analizzeremo nel prossimo paragrafo.

Questione halving

Probabilmente, conoscendo le basi del mondo delle criptovalute, ti starai chiedendo se anche Ethereum prevede degli halving come Bitcoin.

La risposta è no. La politica di Buterin non è mai stata deflazionista, come quella intrapresa da Bitcoin, ma che difficilmente si può definire inflazionista, come anche è stato detto.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Bitcoin, almeno teoricamente, aumenta il proprio valore in corrispondenza dell’halving, poiché diminuisce la quantità di moneta disponibile, facendo sue le dinamiche deflazionistiche.

Ethereum non prevede nessun dimezzamento di Ether, almeno non in maniera programmata come per BTC. Tuttavia accade che alcuni Ether vadano persi, il che di certo influenza il valore della valuta, ma senza la rigida calendarizzazione proposta dal noto concorrente.

Ciò vuol semplicemente dire che le “scorte” disponibili non andranno incontro ad un completo esaurimento, ma con la perdita saltuaria di Ether, non è detto che la valuta inflazioni necessariamente con il tempo.

Vediamo adesso ciò le opinioni su Ethereum di grandi analisti, che di certo ti saranno utili per farti un’idea più precisa di come approcciare questa criptovaluta.

Investire in Ethereum: opinioni degli analisti

Le opinioni di molti analisti sono generalmente molto positive, se non addirittura ottimistiche, ma non mancano anche voci fuori dal coro, rappresentate perlopiù dalla vecchia guardia di investitori.

Molto interessante è l’opinione di Joseph Raczynski, che sosterebbe un aumento costante del valore di Ether fino ad arrivare a quota 1.000 dollari.

Sembra una previsione esagerata, tuttavia è anche tra le più conservative, considerando che molti altri, come ad esempio il noto analista Brian Schuster, prevedono addirittura un aumento monstre fino a raggiungere quota 100.000 dollari.

>>> CLICCA QUI E FAI TRADING SULLE CRIPTOVALUTE <<<

Devi tener presente che queste previsioni riguardano periodi di circa 12 mesi, dunque compiute attraverso un’analisi fondamentale della criptovaluta.

Ciò vuol dire che se i fattori presi in considerazione variano, anche le previsioni saranno da ricalibrare. Il consiglio è quello di conoscere sempre le previsioni ma di non accettarle mai acriticamente, ma confrontarle con le tue analisi, che puoi compiere in piena autonomia anche sul conto demo di eToro.

Comunque sia, non mancano gli analisti scettici, come il famosissimo Jordan Belford, che probabilmente conoscerai per la pellicola “The Wolf of Wall Street” che ne narra le gesta.

Per costui il problema principale è causato dal fatto che Ether, come le altre criptovalute, non abbiano nessun valore intrinseco e dunque non adatta agli investimenti.

Tuttavia questa posizione sembra non considerare che in pochissimi casi il valore intrinseco di un asset ha molto peso sul valore generale.

Sono le leggi di mercato nel loro complesso a determinare quanto vale un bene qualsiasi, non il mero valore intrinseco, che in realtà nessun asset potrebbe davvero vantare.

Altre opinioni non certo positive fanno riferimento al problema inflattivo di Ethereum, che in realtà, come abbiamo constatato poco prima, non si pone. Molti Ether, infatti, vanno perdendosi negli anni, riducendo al minimo le probabilità di eccessiva inflazione.

Conclusioni generali

In questa guida abbiamo analizzato in ogni aspetto le caratteristiche di una delle criptovalute più importanti del settore, cercando di capire quale possa essere il miglior modo per investire in Ethereum.

Per approcciare questo asset, sia investimenti intra-day sia operazioni su lunghi periodi sono buoni metodi di investimento, ognuno con i propri punti di forza e le proprie debolezze, concludendone che entrambi hanno buoni motivi per essere utilizzati a seconda delle situazioni.

I contratti per differenza sono sicuramente un ottimo strumento in quanto a flessibilità, potendo investire anche al ribasso riesco meglio ad adattarsi alle diverse fasi in cui possono trovarsi i mercati, tuttavia non risultano perfetti per investimenti su lunghi periodi.

Ti mettiamo, infine, al corrente dei rischi legati a questo settore. Operando attraverso piattaforme non regolamentate ci si espone a possibili attacchi hacker, purtroppo frequenti, e soprattutto non si avrà nessuna garanzia sufficiente in merito all’attività.

Pertanto, solo attraverso piattaforme regolamentate come eToro è possibile operare in piena sicurezza.

Starà poi a te decidere, in piena liberta, quale strumento utilizzare per investire in Ethereum, o quale broker scegliere, in base alle tue inclinazioni e peculiarità.