Segnali di Trading

Cosa sono e come funzionano i segnali di trading? Scopriamolo in questa nuova guida.

Nel trading online la maggior parte delle persone che si affacciano in questo mondo per la prima volta o chi comunque è ancora un principiante, sono alla ricerca costante di aiuti ed indicazioni valide d’investimento. Tutti vorrebbero guadagnare con il trading online senza troppo sforzo e rischio, anche se ciò è praticamente impossibile, ed uno dei modi più ricercati è quello dei segnali di trading.

I segnali di trading sono dei servizi a pagamento che aiutano i trader alle prime armi ad individuare gli investimenti migliori, il che non garantisce che siano sempre fonti di guadagno. Andiamo a vedere che tipologie di segnali di trading offra il mercato, quali sono i servizi migliori offerti dagli operatori e se convengano veramente oppure no.

Cosa sono i segnali operativi

I segnali di trading sono dei servizi a pagamento offerti dai broker o da società specializzate, che indicano ai propri clienti alcuni investimenti probabilmente redditizi giorno per giorno.
Ovviamente non si tratta di oracoli ma soltanto di indicazioni, quindi è necessario che ciascun trader valuti poi personalmente il tipo di investimento proposto e la sua reale fattibilità. I broker e le società specializzate in segnali di trading si limitano a proporre delle possibili operazioni per la giornata, frutto di analisi e previsioni del tutto soggettive derivate dalla propria esperienza.

Naturalmente i trader esperti non usano i segnali di trading o li usano soltanto in parte o in modo mirato, effettuando la maggior parte delle analisi e degli studi dei grafici da soli. Invece per un trader principiante alle prime armi potrebbero essere uno strumento d’aiuto importante per individuare i possibili investimenti.

Tipologie di segnali: gratuiti e a pagamento

I segnali di trading quasi sempre non sono il frutto di analisi effettuate da persone in carne ed ossa, ma provengono dal lavoro di software specifici che lavorano allo studio dei dati 24 ore su 24, elaborando grandi quantitativi di informazioni. Proprio per questo i segnali di trading sono dei dati freddi, che non tengono conto dell’instabilità dei mercati e dell’emotività dei trader, che possono comportare cambiamenti illogici e repentini degli andamenti.

È buona regola testare sempre i vari fornitori di segnali di trading prima di affidarcisi ad occhi chiusi, per vederne sul campo l’affidabilità e l’accuratezza delle analisi e delle proposte.

Come funzionano

Non tutti i segnali di trading sono uguali e molto dipende dal tipo di servizio. Un segnale di trading può essere infatti una semplice indicazione d’investimento o proporre un’analisi molto elaborata e dettagliata. Per esempio può essere indicato il tipo d’investimento da effettuare, quando effettuarlo, se investire al rialzo o al ribasso e quando non tenere più conto dell’indicazione data.
Inoltre i segnali di trading possono riguardare un settore come ad esempio i titoli migliori sui quali investire nella Borsa di Milano o un asset specifico, come ad esempio la coppia di valute EUR/USD.

Le segnalazioni poi possono avvenire tramite diversi strumenti, via email, sms, account personale, app, social network come Twitter o Snapchat, etc…

Come valutare il servizio

Ovviamente il modo migliore per testare un servizio di segnali di trading è quello di provarlo direttamente sul campo, magari tramite piccoli investimenti sperimentali. Comunque per valutare correttamente un servizio di segnali di trading è necessario tenere conto del costo del servizio in base alle opportunità fornite, dell’accuratezza delle informazioni rese e della loro specificità, della tempestività del servizio e dell’aggiornamento.

I segnali di trading devono pervenire al cliente in tempo per permettergli di controllarne la fondatezza e di effettuare eventualmente l’investimento, prima che il segnale sia diventato vecchio, cosa che nel trading online avviene molto rapidamente. Inoltre il segnale deve essere completo di tutte le informazioni necessarie che dimostrino l’accuratezza della ricerca, ed i software devono essere costantemente aggiornati in base anche ai risultati riscontrati dai trader che ne fanno uso.

Differenze tra servizi di segnali operativi

I servizi di segnali di trading sono diversi uno dall’altro e spesso la differenza sta tipo di servizio che si contratta. Ovviamente i servizi di segnali di trading migliori sono quelli che costano di più, i cosiddetti pacchetti pro offerti dalle migliori società specializzate. Invece spesso i segnali offerti dai broker per gli account con deposito minimo sono di dubbio valore, incompleti e scarsamente affidabili.

Quindi se decidete di affidarvi ad un servizio di segnali di trading sappiate che per avere un servizio affidabile e sicuro dovrete spendere un po’ di soldi, altrimenti dovrete accontentarvi di qualche segnale qua e là, a volte fuori tempo o scarsamente interessante. Questo significa che per usufruire di un servizio di segnali di trading dovrete giudicare il rapporto tra costi e benefici, cioè se ne valga la pena oppure no.

Segnali di trading, usarli o non usarli

La maggior parte dei broker che offrono piattaforme per il trading online, mettono a disposizione dei loro clienti appositi servizi di segnali di trading. Purtroppo però con degli account con deposito minimo o comunque molto basso i segnali sono pochi, scarsamente affidabili ed incompleti, quindi quasi inutili o addirittura dannosi se vi ci affidate ad occhi chiusi.

Per ricevere un servizio di segnali di trading efficiente è necessario avere un account professionale o un deposito di un certo livello, che vi permetta di usufruire di un servizio utile e professionale. Oppure dovrete pagare un servizio di segnali di trading presso una società specializzata. In entrambi i casi questi servizi possono essere utili se vi permettono di avere un ritorno o se vi permettono di avere a disposizione analisi serie e ben strutturate senza doverle effettuare personalmente.

I servizi di segnali di trading sono uno strumento utile per individuare possibili investimenti e per facilitarvi il compito di analisi e studio dei dati. Questi servizi sarebbero molto utile per i principianti, ma spesso soprattutto a causa delle scarse risorse economiche di chi è alle prime armi i servizi offerti non sono di qualità. Per questo o avete risorse economiche tali da permettervi un servizio di qualità, o è meglio evitare di servirsi di segnali di trading di dubbia qualità o incompleti.

Il social trading

Qualora non si volessero utilizzare i segnali per gestire la propria operatività vi è la possibilità di optare per il social trading di Etoro. In sostanza questo ottimo broker permette di copiare i trader che stanno ottenendo le migliori performance sul mercato massimizzandone i risultati. Il sistema è molto semplice, direttamente dal proprio pannello di amministrazione si può cercare, tra i vari traders, quelli che stanno ottenendo i risultati migliori e copiarne l’operatività impostante, ovviamente, il proprio budget.

In questo modo si saprà fin da subito quel potrà essere il capitale a rischio e gestire al meglio la propria liquidità senza dover stare davanti al pc tutto il giorno.

Gestione del rischio e massimizzazione del profitto

Una delle parti più importanti nell’attività di trading online è la gestione del rischio. Saper controllare il rischio significa avere sempre sotto controllo i propri investimenti adottando le giuste misure per non rischiare di ritrovarsi con un passivo. Ma, al di la di queste belle parole, come è possibile ottimizzare il rischio e massimizzare il profitto? Per prima cosa, sia che si usino i segnali che la comoda funzione di social trading di Etoro, è opportuno conoscere sempre i punti di ingresso e di uscita delle operazioni. Farsi guidare dall’emotività, oltre ad essere controproducente, è anche estremamente rischioso.