Questo sito nasce dalla volontà di realizzare una guida al trading online che sia alla portata di tutti. Se vuoi scoprire come fare trading in modo professionale per cominciare a guadagnare online con la borsa e i mercati finanziari, e scoprire quali sono i migliori broker del settore, sei nel posto giusto. Il web è pieno di contenuti ma, spesso, sono troppo complessi per chi è alle prime armi e ancora non padroneggia completamente il lessico e gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione di chi vuole investire in borsa. Questo sito nasce, quindi, con l’esigenza di venire in contro a chi sta muovendo i primi passi e aspira a diventare un trader professionista. Spiegheremo cos’è il trading online, faremo qualche simulazione per capire come fanno i professionisti a giocare in borsa con successo e vedremo in che modo si possono aumentare le probabilità di chiudere un’operazione in profitto.

trading online

Prima di continuare, però, ci sembra doveroso fare una precisazione. Il trading online comporta dei rischi per il proprio patrimonio. Nessuno ha la certezza di poter guadagnare soldi investendo sui mercati finanziari (anzi il consiglio è di diffidare di chi promette guadagni sicuri, perchè nel 99,99% dei casi sta mentendo o cerca di truffarti). Quello che un trader professionista deve fare è imparare tutte le strategie e le tecniche di gestione del rischio  per far in modo che il saldo delle proprie operazioni sia sempre positivo.

Detto questo possiamo cominciare ad imparare le basi del trading online. Ti auguro una buona lettura.

Come fare trading online

Per prima cosa hai bisogno di imparare alcuni concetti fondamentali che possiamo riassumere come segue:

  • strumenti: devi imparare a riconoscere i vari strumenti e sapere come utilizzarli. In particolare ti consiglio di padroneggiare i cfd, le opzioni e le obbligazioni;
  • asset: i principali sono il mercato azionario, il forex (ossia il mercato delle valute) e le materie prime;
  • broker: per poter operare sul mercato hai bisogno di una piattaforma che ti permetta di inserire gli ordini;

Analizzeremo un punto alla volta, ma prima devi imparare le basi dell’analisi tecnica e ciclica. Anche se in queste pagine tratteremo anche questi argomenti, va detto che sono talmente complessi che per essere approfonditi necessitano di letture specifiche. A questo proposito ti consiglio alcuni libri che possono fare al caso tuo:

  • Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative, di John J. Murphy e T. Oteri: libro un po costoso (circa 50-55 euro) ma che offre un’ampia panoramica su tutto quello che riguarda l’analisi tecnica applicata al mondo del trading online;
  • Guida all’analisi tecnica: Principi, strumenti e metodi per capire i mercati finanziari di Maurizio Mazziero: alternativa più economica ma, comunque, di ottima qualità;
  • La mente del trader. Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni di Giacomo Probo: libro che tratta un aspetto molto interessante, ossia quello legato alla psiche;

Bene, ora siamo pronti per imparare a fare trading online in maniera professionale. Cominciamo!

Per prima cosa è bene chiarire un aspetto. Per poter ottenere risultati continuativi hai bisogno di un metodo. Pensare che fare trading online significhi svegliarsi la mattina e investire in base al proprio “fiuto” ti sbagli di grosso (e forse hai visto troppi film sull’argomento). Un bravo trader investe seguendo un metodo, spesso noioso e meccanico, che grazie a test continui gli garansce un ritorno sull’investimento adeguato.

Broker per il trading online

Una delle domande che ci pongono più spesso è: quali sono i migliori broker per investire in borsa? Quali piattaforme di trading sono professionali e, al tempo stesso, semplici da usare? Proviamo a dare una risposta a questa domanda partendo da quella che è la nostra, personale esperienza. Qui di seguito trovi solo broker che abbiamo avuto modo di testare. Questo non significa che non ne esistano altri validissimi, ma non avendoli provati non possiamo esprimere un giudizio.

Ovviamente questa lista verrà aggiornata, regolarmente, per garantirti sempre il maggior numero di broker recensiti.

Strategia di trading e opinioni

Come abbiamo visto in precedenza hai bisogno di una strategia di trading. Per essere affidabile una strategia deve essere replicabile, ossia ti deve portare risultati in momenti diversi e in contesti di mercato diversi. Ma questo ti permette di avere anche un altro vantaggio, tutt’altro che indifferente: una strategia replicabile ti rende meno soggetto al fattore emotivo. Più riesci a meccanizzare le tue operazioni di trading meno probabilità ci sono che le emozioni possano condizionarti e, fidati, lo fanno sempre in negativo.

Ecco alcuni consigli che possono aiutarti a mettere a punto una buona strategia di investimento:

  • utilizza un conto demo: ne parleremo più avanti, il conto demo è una speciale tipologia di conto che alcuni broker offrono ai propri clienti e che permette di operare nella massima tranquillità, in quanto non si investono soldi reali pur simulando le condizioni attuali di mercato;
  • monitora i risultati: per essere considerata affidabile una strategia deve portare risultati sul lungo periodo. Provala, perfezionala e mettila a punto fino a quando non sei riuscito a massimizzarne i risultati, limitando tutti i fattori di rischio;
  • osserva i grafici: parti da idee semplici, frutto del tuo studio sui grafici. Sonoi proprio le idee più semplici che ti permettono di mettere a punto delle strategie di trading online davvero efficaci;

Tra le tantissime cose a cui devi prestare attenzione vi è quella relativa alla tempistica. Ossia devi andare ad individuare dei punti di entrata e di uscita per tutte le tue operazioni. Questo ti permette, come abbiamo detto, di tenere lontana la componente emotiva. Prima di effettuare ogni singola operazione, sia essa sul mercato azionario, sul forex o sulle materie prime, deve essere necessariamente individuato anche un punto di uscita, un livello oltre il quale la posizione deve essere chiusa, in attivo o passivo.

A questo proposito parleremo, più avanti, di take profit e stop loss, 2 strumenti fondamentali per chiunque voglia fare trading online in modo professionale.

Gestione del rischio: come rendere il trading on line meno pericoloso

Ci sono diverse metodologie che ci permettono di contenere il rischio dei nostri investimenti finanziari. La prima è quella relativa al trading automatico. Qualora si impostino dei parametri predefiniti (ad esempio, quando si decide di far partire un acquisto di un titolo e si imposta un ordine di vendita, detto stop loss, qualora il titolo andasse nella direzione opposta a quella da noi ipotizzata) il sistema ci permetterà di contenere l’eventuale perdita tenendo sotto controllo il nostro capitale.

Un altro sistema è quello relativo alla diversificazione del portafoglio. In sostanza, secondo molti analisti, bisognerebbe investire su asset differenti (ad esempio il 40% del proprio capitale in azioni, il 30% in valute, il 20% in materie prime e il 10% in obbligazioni) così da suddividere il rischio diminuendo l’impatto che un singolo asset può avere. Personalmente non condivido a pieno questa seconda scelta.

I mercati finanziari ci hanno dimostrato più volte di essere sempre più interconnessi. Pertanto un crollo del petrolio potrebbe, ad esempio, corrispondere ad un crollo del mercato azionario e obbligazionario. Le variabili sono troppe, per questo preferisco sempre e comunque impostare uno stop loss su ogni operazione e non investire mai più del 5-10% massimo del capitale su una singola operazione di trading.

Molto dipende, anche, dalla tipologia di investimento che si decide di mettere in piedi. Posizioni di medio e lungo periodo portano, tendenzialmente, a rischi minori (ovviamente non sempre, ci sono le dovute eccezioni) rispetto ad un’operatività intraday. A questo proposito mi piace riassumere il tutto come segue:

  • operatività di medio-lungo periodo: rischio minore ma resa tendenzialmente bassa;
  • operatività di breve e brevissimo periodo: rischio maggiore ma resa possibile molto alta;

Non sarebbe male, quindi, anche alternare posizioni di lungo periodo a operazioni di trading online di topo “mordi e fuggi”. Se riusciamo a bilanciare il nostro capitale tra diverse tipologie di operazioni, diversi asset, diversi settori e impostando sempre una protezione (stop loss), le possibilità di portare a casa un buon profitto si alzano decisamente.

Come guadagnare con il trading online in azioni

Quando si decide di investire in azioni bisogna valutare con cura sia la strategia che la durata del proprio investimento. Spesso, specialmente chi è alle prime armi, tende a lasciarsi prendere l mano e finisce con l’andare a naso. Niente di più sbagliato. Per giocare in borsa con le azioni devi prima avere ben chiaro il potenziale di quel determinato titolo. Warrent Buffett, il più grande investitore di tutti i tempi, è un maestro in questo.

Buffett non fa altro che studiare l’azienda su cui vuole investire cercando di capire se la strategia di business che è stata messa in piedi avrà successo oppure no. Il suo focus è sempre il medio-lungo periodo e, guarda un po, la sua percentuale di successo è davvero straordinaria. Una volta analizzata l’azienda devi analizzare i grafici e decidere dei livelli di entrata, definire un prezzo obiettivo e stabilire quale stop loss impostare.

Proviamo a fare un esempio estremamente pratico. Ipotizziamo di voler investire sulle azioni Campari perchè riteniamo che queste possano crescere.  Decidiamo di entrare a 8,50 euro impostando uno stop loss a 8 euro e un prezzo obiettivo di 9,50 euro. Se il prezzo del titolo dovesse crollare sotto gli 8 euro partirebbe un ordine di vendita immediato che ci aiuterebbe a preservare il nostro capitale, mentre qualora si raggiungessero i 9,50 euro, ma il trend fosse ancora positivo, si potrebbe lasciar correre l’investimento impostando i 9,50 euro come livello di take profit. Questo significa che, qualora dopo un ulteriore rialzo il titolo decidesse di scendere sarebbe comunque preservato il nostro guadagno perchè al livello da noi impostato partirebbe un ordine di vendita.

Questo modo di giocare in borsa con le azioni è molto meno pericoloso di quello che si possa pensare. Ovviamente è necessario studiare e mettere a punto una buona strategia che ci permetta di individuare i vari punti di entrata ed uscita dai singoli titoli.

Giocare in borsa con le opzioni

Uno strumento poco conosciuto per investire nel mondo della finanza speculativa è quello delle opzioni. Quando si parla di opzioni però, bisogna fare attenzione a non confondersi. Questo strumento non ha nulla a che fare con le opzioni binarie, che senza ombra di dubbio sono molto più speculative e adatte ad una tipologia di trading che non prevede compromessi.

Le opzioni altro non sono che dei contratti finanziari che danno il diritto di comprare o di vendere un determinato sottostante. Il sottostante può essere un’azione, una valuta o una materia prima. Ovviamente le opzioni prevedono un livello di prezzo ben definito così come un orizzonte temporale preciso. Il vantaggio del fare trading online con le opzioni è quello di avere una finestra, un’oppportunità. Proviamo, anche in questo caso, a fare un esempio per determinare meglio questo particolare aspetto.

Ipotizziamo di voler investire con le opzioni sul titolo Apple. Le opzioni ci danno la possibilità di acquistare 100 azioni del titolo Apple entro giugno a 130 dollari ad azione. Qualora si rivelasse conveniente potremmo esercitare la nostra opzione, in caso contrario avremmo perso il nostro capitale. Le opzioni possono anche essere rivendute prima della scadenza generando un guadagno o una perdita.

Si tratta, ovviamente, di strumenti molto potenti che mi sento di consigliare solo a chi già dispone di un certo livello di consapevolezza in questo mondo così particolare come è, appunto, quello del trading online.

Fare trading on line sul forex

Il forex è uno dei mercati più liquidi del mondo, permette di ottenere un altissimo profitto in poco tempo ed è uno dei settori preferiti dai grandi speculatori a caccia di altissimi rendimenti. Tuttavia non è un mercato per tutti perchè, proprio per la sua altissima liquidità, presenta dei rischi molto particolari. In questa sezione voglio darti qualche informazione di base sul forex, un argomento che approfondiremo nelle pagine interne del sito.

Il forex è il mercato finanziario più grande del mondo ed ha la particolarità di non avere una sede fisica. Le operazioni che vengono fatte ogni giorno sulle valute raggiungono, mediamente, un controvalore di 4 mila miliardi di dollari. Questa enorme liquidità permette di non aver mai problemi ne nell’acquisto che nella vendita di qualsiasi valuta. Un’altra caratterista importante da segnalare è che si può fare trading online sul forex praticamente sempre, visto che il mercato è aperto 24 ore su 24, a partire dalla domenica sera fino al venerdì alle 23.

Le valute più scambiate in assoluto sono l’euro, il dollaro e lo yen, ma ultimamente sta riscontrando ottimi volumi anche lo yuan cinese. Investire nel forex comporta non pochi rischi. Il consiglio che mi sento di dare è quello di utilizzare i cfd e, soprattutto, di non utilizzare la leva finanziaria almeno fino a quando non si ha dimestichezza con tutti gli strumenti di protezione e gestione del rischio.

Si conclude qui questa guida al trading online. La nostra speranza è che i contenuti che troverai in queste pagine siano di aiuto alla tua scalata al successo. Quello che per noi conta maggiormente è che la tua opinione sul trading on line sia quanto più consapevole possibile. Un investitore di successo altro non è che un investitore consapevole dei rischi e delle proprie capacità. Solo così si potrà immaginare un mercato che, davvero, si autoregoli.